I delitti di Castelmorte - Youcanprint Editore (2014)
I delitti di Castelmorte - Youcanprint Editore (2014)

I delitti di Castelmorte è un giallo ambientato in una piccola cittadina immaginaria dell'Astigiano. Una luogo dove la vita scorre abbastanza tranquilla: la piazza principale, largo del Lazzaretto, è il centro nevralgico del paese con la sua chiesa, dedicata a San Sebastiano, protettore dei malati di peste, il Municipio, l'ufficio postale e il commissariato di polizia.

 

 

Ecco come viene descritta Castelmorte nel primo romanzo.

 

"Castelmorte, che dista una quindicina di chilometri dal capoluogo di provincia, in tempi molto remoti (e dimenticati dai più) era stato uno dei bastioni difensivi dell'antico comune di Asti. In epoca medievale, sotto il diretto controllo del vescovo, aveva goduto di una prosperità enorme grazie alla presenza di un castello (da qui la prima parte del nome) dove venivano mandati a morire (ecco spiegata la seconda parte) i nemici della città, almeno in un primo tempo, poi quelli del Ducato del Monferrato, in un'epoca più vicina, infine i condannati a morte durante il Regno dei Savoia.

 

Si dice che i vigneti della Barbera impiantati sulle verdeggianti colline intorno al castello producano uno dei vini più prelibati dell'intero Piemonte e questo, secondo la tradizione, perché furono innaffiati per secoli con il sangue dei prigionieri politici che scorreva in abbondanza dal suolo dei sotterranei del maniero. Dicerie senza alcun tipo di riscontro le quali, proprio per questa ragione, avrebbero avuto ampio spazio nel libro che il sindaco era a tutti i costi intenzionato a pubblicare per celebrare nel modo più consono possibile l'importante ricorrenza del millesimo anniversario.

 

Castelmorte vanta una storia di cui i cittadini vanno fieri ma che per gli estranei suscita sovente un senso di angoscia e ribrezzo abilmente mascherato con ammiccamenti e sorrisi di cortesia. Perché è vero che il castello, i cui resti sono oggi inglobati nel palazzo del municipio, è l'edificio più importante del nucleo abitato ma non è l'unico tragicamente sinistro. La piazza principale, dove si affacciano il comune, la chiesa, l'ufficio postale e il commissariato di polizia – miracolosamente sopravvissuto ai tagli orizzontali solo grazie alla densità abitativa -, è indicata sulle mappe come largo del Lazzaretto perché nel XVII secolo ospitava i malati di peste, in un edificio poi raso al suolo a metà del XIX secolo.

 

Sulla piazza, al cui centro si incrociano corso Speranza e via degli Appestati (nomi dati da qualche funzionario del governo che non brillò certo di originalità), domina il campanile della chiesa di San Sebastiano, neanche a dirlo protettore dei malati di peste e quindi considerato da tutti i cittadini come uno “di casa”. Con il passare dei secoli il cuore del borgo antico ha assunto varie conformazioni fatte di stradine e case costruite e abbattute più volte fino all'attuale toponomastica, molto simile a quella di altri paesi dell'Astigiano, che vede le due grandi strade principali incrociarsi nella grande piazza e una serie di vie parallele, molto più piccole, che raggiungono i quartieri posti a corona della chiesa parrocchiale più importante."

Per condividere i contenuti

del sito sui social o via mail clicca

sui pulsanti qui sotto

"Ricordi di un delitto" è pubblicato da CIESSE Edizioni.

 

La versione cartacea può essere acquistata direttamente su sito della casa editrice, su Amazon o in qualsiasi libreria (distribuzione LibroCo.it).

 

L'ebook può essere acquistato su tutte le principali piattaforme on line come Amazon, Kobo, iBooks Store, Mondadori o sul sito dell'editore CIESSE Edizioni.

"Neri fiori d'arancio" è pubblicato da CIESSE Edizioni.

 

La versione cartacea può essere acquistata direttamente su sito della casa editrice, su Amazon o in qualsiasi libreria (distribuzione LibroCo.it).

 

L'ebook può essere acquistato su tutte le principali piattaforme on line come Amazon, Kobo, iBooks Store, Mondadori o sul sito dell'editore CIESSE Edizioni.


"I delitti di Castelmorte" è pubblicato da Youcanprint Editore.

 

La versione cartacea può essere ordinata in qualsiasi libreria italiana (il distributore è Fastbook), nelle librerie Mondadori, Feltrinelli, sul sito Youcanprint.it, su Amazon o sui maggiori store italiani.

 

L'ebook può essere acquistato su tutte le principali piattaforme on line come Amazon, Kobo, iBooks Store, Mondadori o sul sito dell'editore Youcanprint.it